Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Mostre’

Il lavoro mobilita l’uomo – programma completo

Rassegna culturale sul lavoro, giovani e precarietà che si svolgerà a Lodi nei mesi di aprile e maggio 2011.
Tra i vari eventi ci saranno una serata con Tito Boeri e una mostra di vignette di Altan e poi mostre, dibattiti, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, incontri con autori ed esperti. Qui trovate programma_lavoro_lodi in pdf, sotto i vari volantini (cliccare per ingrandirli) e tutti gli appuntamenti.

L’evento di apertura, lunedì 11 aprile 2001, sarà un incontro con l’economista Tito Boeri dal titolo significativo Contro i giovani – Come evitare che il Paese tradisca le nuove generazioni: lavoro e nuovo welfare per dare futuro all’Italia”.

L’altro grande evento sarà la mostra di vignette originali di AltanCipputi sui tetti. Francesco Tullio Altan e la crisiche sarà allestita da sabato 30 aprile a domenica 15 maggio presso il Coffee Move, corso Mazzini 64 a Lodi.

Martedì 19 aprile una tavola rotonda sul tema delle economie solidali e sulle imprese sociali, per cercare di capire se queste nuove forme di economia più attenta ai bisogni delle persone possono rappresentare una possibile soluzione alla crisi.

Mercoledì 27 aprile si affronterà il tema della precarietà con la proiezione dei cortometraggi vincitori del concorso nazionale “Obiettivi sul lavoro”, seguirà dibattito con le proposte della CGIL presso la camera del lavoro con CGIL Lodi.

Presso la Casa del Popolo a Lodi, domenica 8 maggio presentazione in musica del libro di Marco Rovelli, “Servi” (Feltrinelli) che è la narrazione di un viaggio nell’Italia dei clandestini al lavoro, tema di stretta attualità, per capire la loro condizione di sfruttamento e il loro contributo all’economa dell’Italia. A seguire cena buffet e concerto in trio.

Sabato 14 maggio al Centro di Partecipazione Giovanile a Lodi si torna ad affrontare il tema della precarietà con lo spettacolo teatrale ‘Working Class Zero. Racconti e lamenti dei giovani d’oggi’, della compagnia degli Equilibristi.

Infine, a partire dal 3 maggio e per tutti i martedì del mese, presso il cinema Fanfulla di Lodi rassegna cinematografica sui temi del lavoro.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito (se non diversamente indicato).

L’Associazione culturale Adelante!, in collaborazione con il MEIC – Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale, di Lodi organizza per i mesi di aprile e maggio 2011 una rassegna culturale sui cambiamenti in atto nel mondo del lavoro, con mostre, dibattiti, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, incontri con autori ed esperti.

L’organizzazione dell’iniziativa prevede il coinvolgimento di diverse realtà e associazioni del territorio per poter offrire una visione il più possibile variegata delle tematiche trattate (MEIC – Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale, Associazione della Cisl Lodigiana Mario Miretta – ONLUS, Azione Cattolica, CGIL LODI, CISL – Unione Sindacale Territoriale, CLAM – Comitato Libero Arte&Musica, Cooperativa Sociale Microcosmi, Gruppo d’Acquisto Solidale – GAS del Lodigiano, NIDIL CGIL LODI, PIFE – Punto Informativo Finanza Etica, Ufficio Pastorale giovanile – Diocesi Lodi).

L’intera iniziativa ha il sostegno del Comune di Lodi (Assessorato alla Cultura e Assessorato Giovani e Pari opportunità), Provincia di Lodi, Regione Lombardia.

Media Partner: Il Cittadino. Si ringrazia: L’Erbolario.


La rassegna si occuperà di capire e affrontare le nuove forme di lavoro (stage, co.co.coco.co.pro., partita iva) che caratterizzano la nostra generazione tra precarietà e opportunità, diritti e tutele per tutti i lavoratori. Siamo costretti in un sistema di welfare che non riesce a stare al passo di un mercato del lavoro in costante e rapida trasformazione. Il tutto, naturalmente, in un contesto economico e sociale particolarmente grave, in cui (anche nel Lodigiano) la crisi economica, che sta comportando ristrutturazioni, chiusure di aziende e casse integrazioni, evidenzia ancor di più il divario tra chi può accedere agli ammortizzatori sociali e chi invece non ha nessuna tutela.

Capire il mondo del lavoro di oggi per immaginare (e costruire) un futuro migliore. Questa è la nostra sfida!

Read Full Post »

Read Full Post »

Da giovedì 23 ottobre a lunedì 27 ottobre 2008
Portici del Broletto – Lodi
Orari: tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

La mostra è un’installazione, realizzata dalle ong Chiama l’Africa (www.chiamafrica.it) e Cipsi (www.cipsi.it), di sagome a grandezza naturale di una settantina di uomini, donne, anziani e bambini dell’Africa fotografati in momenti di vita quotidiana. Si tratta di persone reali di varia estrazione sociale – la madre di famiglia con la borsa della spesa, l’operaio edile immigrato in Italia, l’universitaria e il giornalista, la bimba delle scuole elementari e un pescatore – attive nella società civile africana e italiana. In mezzo alle sagome di persone africane alcune saranno autospecchianti, in modo che chi cammina per la piazza si senta parte di questo vivace spaccato di umanità.
La mostra, che sta facendo il giro delle piazze italiane, sarà allestita nella zona di piazza Broletto, così da attirare i passanti e far conoscere un’Africa positiva, vitale che non sia solo guerre, fame e povertà, ma invece un continente vivo fatto di gente ricca di valori e di dignità.
La mostra è un evento nell’ambito della Campagna “Africa c’è” promosso dal CIPSI e CHIAMA L’AFRICA, cofinanziato dal Ministero degli Affari esteri.
Fa parte dell’installazione anche una “casa africana” nella quale è possibile interagire con un programma interattivo e visionare un video. La casa è anche lo spazio ove ci si interfaccia con il pubblico per eventuali spiegazioni.

Guarda le foto delle installazioni realizzate in altre piazze d’Italia: clicca qui

Read Full Post »

Da sabato 18 ottobre a sabato 25 ottobre 2008
Biblioteca Comunale Laudense, Corso Umberto 63 – Lodi
Orari: da lunedì a venerdì dalle 14.00 alle 18.30, sabato dalle 8.30 alle 12.30
Inaugurazione venerdì 17 ottobre 2008, ore 18.00.

Interviene Chiara Forneris della Fondazione Basso – Sezione Internazionale.

mostra fotografica

La mostra nasce dall’esigenza di divulgare e di far conoscere il lavoro che Marianella Garcia Villas fece come Commissione dei Diritti Umani. Attraverso l’uso della fotografia testimoniò la dura realtà del El Salvador. Le foto,provenienti dalla CDHES e conservate dall’archivio della Fondazione Basso – Sezione Internazionale,sono dell’epoca. Istantanee di vita, di un regime e di un paese dilaniato dalla guerra civile,in cui non era permesso denunciare ciò che noi oggi vediamo attraverso questa ricostruzione. Marianella documentava le violenze del regime utilizzando la fotografia come forma di resistenza nei confronti della dittatura,custodendo e diffondendo quella realtà che il suo governo intendeva occultare.Sono foto “rubate”sotto gli occhi dei militari; fatte di nascosto nella selva e al mercato; di notte quando le forze armate irrompevano nelle case per scovare i presunti sovversivi; scatti fatti in situazioni di pericolo e di terrore.Non sono foto artistiche,ma sono la testimonianza ancora viva dell’occhio di una persona che voleva indignare per i soprusi e le angherie di chi diritti non aveva,e infondere la voglia di lottare per non essere più testimoni di queste atrocità.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: