Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘laurana editore’

Sapevate che Napoleone (sì proprio lui!!) aveva anche scritto un romanzo??
Bene, i nostri amici di Laurana Editore hanno ripubblicato questo romanzo “Clisson ed Eugénie – Romanzo d’amore e di guerra” e insieme lo presentiamo
giovedì 9 ottobre alle ore 21 al (nuovo) Caffè letterario presso la Biblioteca di Lodi (ingresso da via Fanfulla, 3).
Parteciperà lo scrittore Gabriele Dadati, curatore della pubblicazione e vecchio amico di Adelante!,
Ah, l’autore, sebbene molto impegnato, ha promesso che farà di tutto per essere presente! 😉
Info sul libro sul sito di Laurana: “Napoleone è il più grande statista dell’Europa moderna. Mai prima di lui il destino di un intero continente era coinciso con quello di un solo uomo. Mai sarebbe successo in seguito.
Ma il Napoleone di Clisson ed Eugénie è tutt’altro dal personaggio pubblico: acuto, dolente, meditabondo, si rivela un narratore che se non fosse stato reclamato dal campo di battaglia avrebbe forse dato ottimi romanzi alla Francia di inizio Ottocento. L’amore raccontato da lui è infatti pieno di contrasti, le psicologie dei suoi personaggi sono vivide e reali, la felicità è inesorabilmente inquinata dal torbido del disastro che si prepara. E che poi arriva.
Ogni lettore si raccolga di fronte a queste pagine come di fronte a una scoperta. Immagini l’autore che si ritira dallo scontro, leva lo sguardo dall’orrore della guerra e lo volge verso l’abisso più profondo: se stesso.

locandina_napoleone9102014

Annunci

Read Full Post »

L’Associazione Culturale Adelante! in collaborazione con Gabriele
Dadati vi invita a partecipare al primo LABORATORIO DI SCRITTURA NARRATIVA

Il “Laboratorio di scrittura narrativa” è un luogo in cui si prendono in considerazione opere letterarie per provare a smontarle e a scoprire su quali meccanismi si reggono. Lo scopo è quello di diventare non solo narratori migliori, ma anche e soprattutto lettori che reagiscono ai testi con consapevolezza.
Si tratta di un laboratorio e non di un corso perché la sua natura è quella di mettersi alla prova in prima persona. Oltre alle analisi di opere letterarie – da Dickens a Breat Easton Ellis – verranno infatti proposti degli esercizi che ogni partecipante svolgerà per poi condividerli con gli altri durante gli incontri successivi. Si parlerà in particolare di incipit, di dialoghi ben fatti, di invenzione narrativa e di costruzione della trama.

Il laboratorio si intende articolato in dieci incontri serali da due ore l’uno, a cadenza settimanale, tre dei quali dedicati all’incontro con altrettanti scrittori italiani attivi oggi, che in una lezione-dialogo con Gabriele Dadati e a disposizione delle domande dei partecipanti verranno a parlare di come hanno lavorato su loro particolari libri e su come funziona la loro esperienza di comunicatori.

Il laboratorio inizierà mercoledì 15 febbraio 2012 dalle 20.30 alle 22.30, presso la bottega di Iskra in via lodino 16/18 a Lodi. E’ prevista una quota di partecipazione che comprende, oltre agli incontri, anche materiale informativo e una copia del libro “(Non) un corso di scrittura e narrazione” di Giulio Mozzi, Terre di Mezzo Editore

Saranno ospiti del laboratorio:
CHICCA GAGLIARDO: scrittrice e giornalista di “Glamour”.
MATTEO B. BIANCHI: scrittore e autore televisivo di “Very Victoria”.
MICHELE MONINA: scrittore, ha lavorato per MTV e Italia 1, ha tradotto libri di Lou Reed ed Eminem, Palahniuk e Nick Cave, ha scritto su “Rolling Stone”, “GQ” e “Marie Claire”

GABRIELE DADATI: scrittore e editor per Laurana Editore. Ha pubblicato Sorvegliato dai fantasmi (peQuod, 2006; Barbera, 2008), premio Dante Graziosi e finalista come Libro dell’anno per Fahrenheit di Radio 3 Rai, e Il libro nero del mondo (Gaffi, 2009). Nel 2009 ha rappresentato l’Italia nel progetto Scritturegiovani di Festivaletteratura di Mantova. Collabora con Booksweb.tv e scrive su “Libertà. L’ultimo suo romanzo Piccolo Testamento è pubblicato da Laurana ed. Collabora con Giulio Mozzi alla Bottega di Narrazione presso Laurana e insegna in diversi corsi di scrittura creativa.
PER INFORMAZIONI: scrivere a info@adelantelodi.org, 338 8094482

Read Full Post »

“PICCOLO TESTAMENTO” A LODI
LUOGO, UN APPARTAMENTO
GIOVEDI’ 27 OTTOBRE ORE 21,15

Per partecipare scrivete a info@adelantelodi.org

Piccolo testamento” è un romanzo dolente e intimo, che si svolge tutto nell’arco di una notte e ha come ambientazione le stanze di un appartamento. Il protagonista, tra l’altro, somiglia un bel po’ a Gabriele Dadati, che di “Piccolo testamento” è autore. Per questi motivi – il breve arco temporale, l’ambientazione ristretta, il profilo dell’io narrante – s’è pensato di evitare le tradizionali presentazioni nelle librerie, ma di… organizzare una specie di pellegrinaggio nelle case dei lettori, che accogliendo romanzo e romanziere è come se vedessero attorno a loro dipanarsi la storia nascosta nelle pagine.

IL ROMANZO

Nell’arco di una lunga notte,
la storia di una grande amicizia.

In un’afosa notte di giugno un giovane di neanche trent’anni si sveglia, si alza dal letto nel quale giace una ragazza che non ama ed esce sul terrazzino a fumare. Ripensa a Vittorio, intellettuale cinquantenne, uomo curioso e rigoroso, amabile e solitario, morto un mese prima: un tumore al cervello gli ha mangiato il corpo, la libertà, la parola. Il giovane era diventato, non per obbligo scolastico ma per elezione, il suo allievo. Quasi il figlio adottivo. E la morte del padre adottivo ha fatto coagulare in lui le sostanze più preziose dell’insegnamento ricevuto: la passione argomentativa, la disponibilità, il sentimento di essere custode di un bene.
Questo si racconta in Piccolo testamento, romanzo intessuto di esperienza vera. La storia di un’educazione, di una perdita e di un’eredità. Una storia molto personale, certo, ma anche un capitolo di storia di questa Italia che va in disfacimento, e forse morirà, senza lasciare ai propri figli un’eredità precisa: un’educazione al lavoro del pensiero, un gusto per la bellezza, un desiderio di nitidezza, una capacità di dire sì e di dire no. Il giovane è uno di quei figli d’Italia che, grazie al gioco del caso e al proprio merito, quell’eredità è riuscito a conquistarsela, accettando insieme la responsabilità che ne consegue.
Da anni non si leggeva un romanzo così corporale e insieme così intellettuale. Così privato e insieme così pubblico, civile.

L’AUTORE

(Piacenza, 1982) ha pubblicato Sorvegliato dai fantasmi (peQuod, 2006; Barbera, 2008), premio Dante Graziosi e finalista come Libro dell’anno per Fahrenheit di Radio 3 Rai, e Il libro nero del mondo (Gaffi, 2009). Nel 2009 ha rappresentato l’Italia nel progetto Scritturegiovani di Festivaletteratura di Mantova. Collabora con Booksweb.tv e scrive su “Libertà”. E’ consulente ed editor per Laurana editore.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: