Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Decennale’

Da giovedì 23 ottobre a lunedì 27 ottobre 2008
Portici del Broletto – Lodi
Orari: tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

La mostra è un’installazione, realizzata dalle ong Chiama l’Africa (www.chiamafrica.it) e Cipsi (www.cipsi.it), di sagome a grandezza naturale di una settantina di uomini, donne, anziani e bambini dell’Africa fotografati in momenti di vita quotidiana. Si tratta di persone reali di varia estrazione sociale – la madre di famiglia con la borsa della spesa, l’operaio edile immigrato in Italia, l’universitaria e il giornalista, la bimba delle scuole elementari e un pescatore – attive nella società civile africana e italiana. In mezzo alle sagome di persone africane alcune saranno autospecchianti, in modo che chi cammina per la piazza si senta parte di questo vivace spaccato di umanità.
La mostra, che sta facendo il giro delle piazze italiane, sarà allestita nella zona di piazza Broletto, così da attirare i passanti e far conoscere un’Africa positiva, vitale che non sia solo guerre, fame e povertà, ma invece un continente vivo fatto di gente ricca di valori e di dignità.
La mostra è un evento nell’ambito della Campagna “Africa c’è” promosso dal CIPSI e CHIAMA L’AFRICA, cofinanziato dal Ministero degli Affari esteri.
Fa parte dell’installazione anche una “casa africana” nella quale è possibile interagire con un programma interattivo e visionare un video. La casa è anche lo spazio ove ci si interfaccia con il pubblico per eventuali spiegazioni.

Guarda le foto delle installazioni realizzate in altre piazze d’Italia: clicca qui

Read Full Post »

Documentari, libri e mostre nel calendario per i dieci anni di attività
Ecomafie e le ferite del Salvador, l’occhio sul mondo di Adelante

Non sarà una semplice edizione di bilancio per celebrare i primi dieci anni dell’associazione, ma una rassegna tesa ad aprire nuovi orizzonti, tenendo fede agli ideali attorno ai quali da sempre ruota la filosofia di Adelante, gruppo culturale lodigiano sorto nel 1998. I rapporto socio-economici tra Nord e Sud del mondo, la conoscenza delle culture extraeuropee, la promozione di artisti locali, l’educazione alla legalità e la lotta alla mafia, l’approfondimento di episodi storici del Novecento: questi i concetti cardini che saranno sviluppati anche quest’anno in una rassegna, patrocinata dalla Provincia e dai comuni di Lodi e San Martino in Strada, che si protrarrà da sabato fino al 6 novembre attraverso un ciclo di mostre fotografiche, incontri con autori, dibattiti e proiezioni cinematografiche. Tra gli ospiti il giornalista e scrittore Piero Colaprico che presenterà L’uomo cannone (giovedì 30 nell’Archivio storico di via Fissiraga) e il regista Peppe Ruggiero, uno degli autori del film Biutiful cauntri, lungometraggio del 2007 che tratta della violenza sotterranea e invisibile delle ecomoafie, raccontata come in un reportage di guerra. A dare il via il ciclo di incontri sarà la mostra fotografica Con la voce e con la penna. Marianella Garcia Villas: una vita per i diritti umani nel Salvador che sarà inaugurata venerdì alle 18 nella biblioteca comunale Laudense di corso Umberto. «In questi dieci anni di attività abbiamo sempre cercato di affrontare temi a noi cari – spiega Chiara Milani di Adelante -, e nell’edizione di quest’anno abbiamo voluto inserire un evento per ogni tematica trattata nelle precedenti rassegne». Dal Salvador dilaniato dalla guerra civile immortalato dall’obiettivo di Marianella Garcia Villas, il viaggio per immagini si sposterà poi all’Africa, con la mostra Persone: Africa, società civile, cambiamento (dal 23 al 27 ottobre sotto i portici del Broletto) e alle ferite ambientali che hanno scosso il mondo negli ultimi trent’anni con la retrospettiva Ambiente, memoria e sfide del futuro (dal 25 ottobre al 4 novembre alla biblioteca Laudense) a cura, tra gli altri, del fotografo lodigiano Roberto Caccuri dell’agenzia “Contrasto”.«Molte di queste iniziative intendono aprirsi a culture extraeuropee – parole di Michele Merola -. La mostra sull’Africa, in particolare, vuole raccontare un continente normale, storie di persone che ce l’hanno fatta. Il nostro scopo è sempre quello di affrontare diverse tematiche attraverso varie interpretazioni artistiche». L’associazione, come ha ricordato Margherita De Vizzi, parteciperà inoltre all’organizzazione della carovana anti-mafia che passerà a Lodi il 3 dicembre. Fabio Ravera

Il Cittadino, 16.10.2008

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: