Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Giovani artisti’ Category

In Cortile – 19, 26 giugno e 3 luglio

Spazi animati in maniera non convenzionale per giovani, grandi e bambini!

Qui sotto il programma completo, in precedente post i laboratori per bambini in dettaglio e il progetto generale. Le info sempre aggiornate sulla pagina fb di “In Cortile”.

E alcune novità: domenica 26 giugno il miglior pub di Lodi “The Wellington” sarà In Cortile con birrette, panini e stuzzicherie dalle 18 a notte fonda! E poi qui potete trovare tutti i corti che saranno proiettati sempre il 26 giugno dalle 21:30.

Locandina_inCortile_Lodi

PROGRAMMA IN DETTAGLIO
(fascia A: ore 16; fascia B: ore 18:30; fascia C: ore 21:30)

DOMENICA 19 GIUGNO – CORTILE DEL CIRCOLO ARCHINTI (viale Pavia, 28 – Lodi)
A – Laboratorio di scrittura per bambini, a cura di Ilaria Rossetti
Descrizione: Laboratorio sulla creazione e animazione di storie fantastiche attraverso la scrittura collettiva e rappresentazione di un breve racconto.
Ilaria Rossetti, scrittrice e drammaturga, ha vinto il Premio Campiello Giovani – 2007 con il racconto La leggerezza del rumore (Marsilio Editore) e il Premio Subway Letteratura – 2006 con il racconto Hassan. Ha scritto diversi romanzi e spettacoli teatrali. Fa parte dell’Associazione Teatro Urlo.

B – Incontro letterario e presentazione del libro “Il Regno degli amici” di Raul Montanari – in collaborazione con Libreria Sommaruga
Descrizione: Raul Montanari, scrittore e vincitore di diversi premi letterari. Ha pubblicato 13 romanzi e più di cento racconti con le principali case editrici italiane (Feltrinelli, Marcos y Marcos, Einaudi, Rizzoli). Ha anche curato numerose traduzioni dalle lingue classiche e moderne, oltre a tenere corsi di scrittura creativa. (http://www.raulmontanari.it/)

C – Gli uccelli, spettacolo teatrale produzione di Teatro Urlo
Descrizione: Spettacolo teatrale a cura dell’Associazione Teatro Urlo. Regia di Vittorio Vaccaro. Testo di Ilaria Rossetti.
Vittorio Vaccaro, attore e regista, formatosi all’Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” di Udine, ha fatto parte di varie compagnie teatrali e ha lavorato per varie agenzie di spettacolo. Negli ultimi anni lo si vede nelle vesti di attore anche in produzioni televisive, che vanno dalla pubblicità alla sit-com ai film per la tv. Ha fondato “Teatro Urlo”, compagnia di innovazione teatrale.

DOMENICA 26 GIUGNO – CORTILE DELLA MAGNOLIA E GIARDINO DELLE ETÀ (angolo tra via delle Orfane e via Carducci – Lodi)
A – Laboratorio di Street Art per bambini: intervento di riqualificazione dei muri del Parco, a cura di Roberto Alfano
Descrizione: Intervento artistico di riqualificazione di alcuni muri del Giardino delle Età grazie al coinvolgimento di bambini e ragazzi. A cura di Roberto Alfano, giovane artista lodigiano ed educatore. Insieme creeranno un opera che resterà sui muri di questo parco cittadino. (www.robialfano.com)

B – Picnic Elettronico: dj set, a cura di dj Ezio Spo
Descrizione: Siamo lieti di presentare il primo Pic Nic elettronico di Lodi. La cornice che ospiterà l’appuntamento è il “Parchetto delle età”, una piccola oasi di verde incastonata nel cuore della città, che per l’occasione, grazie alla bravura e al “know –how” di Ezio Spoldi attraverso al suo dj set si trasformerà nel centro caldo dell’underground house music. Preparate le tovaglie, il momento è vicino!

C – Tagliamocorto: rassegna di cortometraggi indipendenti. Proiezione e premiazione.
Descrizione: L’obiettivo dell’iniziativa è sostenere la creatività e il talento delle auto-produzioni cinematografiche presso un ampio pubblico. Rassegna di cortometraggi indipendenti selezionati, con una call dell’Associazione L’Imbuto, da una giuria tecnica. Coinvolgimento del pubblico riguardo alla votazione del migliore cortometraggio. Premiazione finale dei migliori tre.

DOMENICA 3 LUGLIO – PIAZZA DELLA VITTORIA
A – Laboratorio di circo e giocoleria, a cura di Daniel Romila e Marco Migliavacca (presso cortile dell’Archivio Storico, via Gaffurio 17 – Lodi)
Descrizione: Clave, palline, sfere, equilibrismi, diabli e giocoleria…un percorso per avvicinarvi al travolgente e imprevedibile mondo del Circo.
Daniel Romila è originario di Bucarest. La sua storia, così come quella dei bambini di strada durante il regime Ceausescu, ha colpito molti, sin da quando Daniel ha cominciato a girare l’Italia con il gruppo nato dal clown Miloud, a sua volta espressione di una vicenda personale e artistica molto ricca e avventurosa, che lo ha portato a dar vita alla Fondazione Parada. (http://www.parada.it/)

B – Diabo-leria, spettacolo di strada a cura di Daniel Romila, Marco Migliavacca e Sebastiano Sempio
Descrizione: Marco Migliavacca e Daniel Romila tornano in piazza con uno spettacolo nuovo…palline, strane clave, un diabolo a ritmo di batteria e un finale infuocato scalderà gli animi più freddi, il tutto condito da una dose di pazzia e clowneria. Il Maestro Sebastiano alla batteria cercherà di accompagnare e “sopportare” i pazzi giocolieri.

C – Concerto dei Selton
Descrizione: Concerto di un gruppo di ragazzi brasiliani protagonista nel panorama musicale nazionale ed internazionale. “Selton is a band from Brazil that used to play on the streets of Barcelona and now rocks in Milan.” I Selton mescolano con un gusto incredibile un indie pop con i ritmi della loro patria. 4 album pubblicati in Italia, innumerevoli concerti e collaborazioni tra le più diverse: da Jannacci ai Soliti Idioti fino a Daniele Silvestri. Con una carriera in crescita esponenziale anche in Brasile, sono considerati una delle band più interessanti del panorama indipendente italiano. Il loro ultimo album “Loreto Paradiso” è uscito proprio quest’anno. (http://seltonmusic.com/)

Read Full Post »

In ognuna delle 3 domeniche di “In Cortile” il pomeriggio è dedicato ai bambini con 3 laboratori creativi (gratuiti!) per:

  • scrivere insieme racconti fantastici (domenica 19 giugno)
  • colorare i muri di un parchetto (domenica 26 giugno)
  • imparare a diventare giocolieri (domenica 3 luglio)

Il tutto in 3 location spettacolari!
TUTTI I DETTAGLI QUI SOTTO. Tutti i laboratori si svolgeranno dalle 16 alle 18.
Per info e iscrizioni, scrivete a quellideicortili@gmail.com o telefonate al 348/5638347!

DOMENICA 19 GIUGNO – CORTILE DEL CIRCOLO ARCHINTI (viale Pavia, 28 – Lodi)
A – Laboratorio di scrittura per bambini, a cura di Ilaria Rossetti
Descrizione: Laboratorio sulla creazione e animazione di storie fantastiche attraverso la scrittura collettiva e rappresentazione di un breve racconto.
Ilaria Rossetti, scrittrice e drammaturga, ha vinto il Premio Campiello Giovani – 2007 con il racconto La leggerezza del rumore (Marsilio Editore) e il Premio Subway Letteratura – 2006 con il  racconto Hassan. Ha scritto diversi romanzi e spettacoli teatrali. Fa parte dell’Associazione Teatro Urlo.

DOMENICA 26 GIUGNO – CORTILE DELLA MAGNOLIA E GIARDINO DELLE ETÀ (angolo tra via delle Orfane e via Carducci – Lodi)
A – Laboratorio di Street Art per bambini: intervento di riqualificazione dei muri del Parco, a cura di Roberto Alfano
Descrizione: Intervento artistico di riqualificazione di alcuni muri del Giardino delle Età grazie al coinvolgimento di bambini e ragazzi. A cura di Roberto Alfano, giovane artista lodigiano ed educatore. Insieme creeranno un opera che resterà sui muri di questo parco cittadino.

DOMENICA 3 LUGLIO – CORTILE DELL’ARCHIVIO STORICO
A – Laboratorio di circo e giocoleria, a cura di Daniel Romila e Marco Migliavacca (presso cortile dell’Archivio Storico, 17 – Lodi)
Descrizione: Clave, palline, sfere, equilibrismi, diabli e giocoleria…un percorso per avvicinarvi al travolgente e imprevedibile mondo del Circo.
Daniel Romila è originario di Bucarest. La sua storia, così come quella dei bambini di strada durante il regime Ceausescu, ha colpito molti, sin da quando Daniel ha cominciato a girare l’Italia con il gruppo nato dal clown Miloud, a sua volta espressione di una vicenda personale e artistica molto ricca e avventurosa, che lo ha portato a dar vita alla Fondazione Parada.

Locandina_inCortile_Lodi_bimbi

Read Full Post »

Prendete 3 associazioni (oltre ad Adelante, L’Imbuto, Teatro Urlo) che, in 3 domeniche di estate, riempiono 3 cortili di Lodi con performance teatrali, dj set, presentazioni di libri, eventi culturali, proiezioni di cortometraggi indipendenti, laboratori creativi per bambini, spettacoli di strada…e, come grande evento finale, il concerto di una delle band emergenti della scena musicale italiana ed internazionale!
ECCO, TUTTO QUESTO E’IN CORTILE!
Spazi animati in maniera non convenzionale per giovani, grandi e bambini!
“In Cortile” è una sezione della programmazione di Lodi al Sole 2016 del Comune di Lodi.

Sotto il programma completo e anche la locandina con i laboratori per bambini!

L’IDEA PROGETTUALE
I cortili della città di Lodi sono un patrimonio unico.
Molto spesso celati alla vista dei cittadini o, in ogni caso, poco noti ai più, costituiscono in realtà una parte essenziale dell’anima di Lodi. Ecco perché i cortili vogliono essere al centro di questa proposta: vorremmo animarli, riqualificarli e abbellirli, facendoli diventare luoghi protagonisti della scena culturale della città. Vorremmo che i cittadini potessero riappropriarsi di questi spazi, che potessero viverli tramite eventi artistici e culturali. Vorremmo, infine, coinvolgere un pubblico differenziato per età e interesse, contaminando luoghi e persone: è per questa ragione che, negli stessi spazi e nelle stesse giornate, ci saranno laboratori creativi per bambini, eventi musicali, incontri culturali e performance artistiche dai contenuti e dalle tipologie varie.
Crediamo anche che sia un’opportunità importante per promuovere giovani artisti e talenti locali, oltre che per portare in città esperienze innovative.

Locandina_inCortile_Lodi

Locandina_inCortile_Lodi_bimbi

 

 

Read Full Post »

EdgaR in mostra dal 22 settembre al 7 ottobre 2012 a San Martino in Strada (info su fb).
Dopo la mostra di Guido Boletti, anche qui c’è lo zampino di Adelante!

Read Full Post »

“PICCOLO TESTAMENTO” A LODI
LUOGO, UN APPARTAMENTO
GIOVEDI’ 27 OTTOBRE ORE 21,15

Per partecipare scrivete a info@adelantelodi.org

Piccolo testamento” è un romanzo dolente e intimo, che si svolge tutto nell’arco di una notte e ha come ambientazione le stanze di un appartamento. Il protagonista, tra l’altro, somiglia un bel po’ a Gabriele Dadati, che di “Piccolo testamento” è autore. Per questi motivi – il breve arco temporale, l’ambientazione ristretta, il profilo dell’io narrante – s’è pensato di evitare le tradizionali presentazioni nelle librerie, ma di… organizzare una specie di pellegrinaggio nelle case dei lettori, che accogliendo romanzo e romanziere è come se vedessero attorno a loro dipanarsi la storia nascosta nelle pagine.

IL ROMANZO

Nell’arco di una lunga notte,
la storia di una grande amicizia.

In un’afosa notte di giugno un giovane di neanche trent’anni si sveglia, si alza dal letto nel quale giace una ragazza che non ama ed esce sul terrazzino a fumare. Ripensa a Vittorio, intellettuale cinquantenne, uomo curioso e rigoroso, amabile e solitario, morto un mese prima: un tumore al cervello gli ha mangiato il corpo, la libertà, la parola. Il giovane era diventato, non per obbligo scolastico ma per elezione, il suo allievo. Quasi il figlio adottivo. E la morte del padre adottivo ha fatto coagulare in lui le sostanze più preziose dell’insegnamento ricevuto: la passione argomentativa, la disponibilità, il sentimento di essere custode di un bene.
Questo si racconta in Piccolo testamento, romanzo intessuto di esperienza vera. La storia di un’educazione, di una perdita e di un’eredità. Una storia molto personale, certo, ma anche un capitolo di storia di questa Italia che va in disfacimento, e forse morirà, senza lasciare ai propri figli un’eredità precisa: un’educazione al lavoro del pensiero, un gusto per la bellezza, un desiderio di nitidezza, una capacità di dire sì e di dire no. Il giovane è uno di quei figli d’Italia che, grazie al gioco del caso e al proprio merito, quell’eredità è riuscito a conquistarsela, accettando insieme la responsabilità che ne consegue.
Da anni non si leggeva un romanzo così corporale e insieme così intellettuale. Così privato e insieme così pubblico, civile.

L’AUTORE

(Piacenza, 1982) ha pubblicato Sorvegliato dai fantasmi (peQuod, 2006; Barbera, 2008), premio Dante Graziosi e finalista come Libro dell’anno per Fahrenheit di Radio 3 Rai, e Il libro nero del mondo (Gaffi, 2009). Nel 2009 ha rappresentato l’Italia nel progetto Scritturegiovani di Festivaletteratura di Mantova. Collabora con Booksweb.tv e scrive su “Libertà”. E’ consulente ed editor per Laurana editore.

Read Full Post »

Lo spettacolo teatrale “Working class zero” sarà in scena domani al Centro di Partecipazione Giovanile (Ex Linificio) a Lodi.
Oggi sul Cittadino e anche sul sito della rivista Walk on Job!!

(CLICCARE SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRE)

Read Full Post »

Ultimo evento della rassegna “Il lavoro mobilita l’uomo” (il cineforum prosegue per tutto maggio!)
Lo spettacolo teatrale sulla precarietà che ha avuto diversi premi e riconoscimenti!
Da non perdere!!

 

SABATO 14 MAGGIO 2011 ore 21.00 – Centro di Partecipazione Giovanile, P.le Forni, Lodi         
WORKING CLASS ZERO – Racconti e lamenti dei giovani di oggi
Spettacolo teatrale della Compagnia degli Equilibristi
In collaborazione con CLAM.

Vincitore Miglior Spettacolo e Miglior Drammaturgia al Festival di Ricerca Teatrale “La Storia SiamoNoi” 2009; Finalista Premio Teatrale Anna Pancirolli 2008; Finalista Premio Giovani Realtà del Teatro 2008
drammaturgia di Roberta Mandelli, Daniela Mandelli e Paolo Bignamini; con Laura Formenti e Alessandro Fantinato; regia di Roberta Mandelli

“Working Class Zero” è un progetto sul precariato.
www.compagniadegliequilibristi.it
L’idea è stata questa: aprire un blog che diventasse un centro di discussione – e di opportunità lavorative – per giovani precari, disoccupati, famiglie che risentivano particolarmente della crisi economica degli ultimi anni. Dagli scambi di idee e dalle storie di vita di queste persone, soprattutto quelle dei ragazzi tra i 25/35 anni è nato il testo di “Working Class Zero”, uno spettacolo ironico e divertente, ma soprattutto vero, che ci invita a riflettere su questa generazione che si è stufata di non rivendicare, che ha lavori precari, conti in banca precari, tutele precarie. Ma non solo: ha anche sentimenti precari.

I protagonisti hanno trentaquattro anni e vivono tra colloqui di lavoro sbagliati e precarietà sentimentale. Disillusi, cinici, si destreggiano tra agenzie interinali, lavori quantomeno originali, corsi formativi molto specifici e tirocini che evitano la dis-occupazione. Ma anche corsi bizzarri con cui fronteggiare la corsa contro il tempo che passa: latino americano prima di tutto, ma anche cucina macrobiotica, potatura di bonsai. E intanto il momento di lasciare “mammà” è sempre più distante e loro si ritrovano a trentaquattro anni ancora in cameretta…
“Working Class Zero” fotografa questa generazione che ha perso i sogni e le attese in modo lucido e (auto) ironico, attraversando tutte le categorie che sono state eliminate nel corso degli ultimi anni: la casa, la famiglia, i figli, il lavoro. Persino il futuro. Lo spettacolo nasce per registrare un quotidiano che nessuno di noi avrebbe mai immaginato di poter vivere, ma che di fatto è diventato la regola, a dispetto delle aspirazioni e delle aspettative dei giovani adulti del 2000.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: